L'Archetipo della Grande Madre in ognuna di noi

Ognuna madre e figlia dell'altra, ognuna guidata e guida

dell'altra e sento che aiutando ricevo, ricevo tanto...

Me le vedo tutte queste mamme, anche quelle a un velo da noi

in un'altra dimensione che spostano le pedine e ridono quante risate si fanno.

(Monica Mattioli)

Come siamo nate

Le Voci del Nera, sono un gruppo di donne che si sono unite intorno all'idea di rinascita, possibile attraverso l'arte, la cultura e la creatività e l'amicizia. Le Voci del Nera diffondono i messaggi dell'anima, per portare fede, luce ed energie nel territorio umbro della Valnerina, fortemente provato in seguito all'ultimo sisma. Ci siamo chiamate così semplicemente perché abbiamo capito che far sentire la propria voce è un modo di rinascere, perché si parla di "voce dell'anima", dunque una voce che si esprime e risuona sì, attraverso l'arte, la creatività, ma una creatività che cresce proprio attraverso la relazione amicale.

Il gruppo è nato a partire da questa riflessione e da un'esigenza di spiritualità vicina alla natura nell'idea dell'intima connessione di tutte le cose e lontana da un'impostazione patriarcale che ha relegato le donne in un ruolo secondario. Nella nostra visione creare bellezza è un atto di devozione e l'arte e la creazione, sono un atto che coinvolge la persona tutta intesa come unità psicofisica e valore assoluto. Tale visione, lungi dall'essere astratta teoria, vuole richiamare alla consapevolezza della dignità della corporeità e della terra.

Così, insieme, abbiamo intrapreso un viaggio di ricerca perché il "saper fare" dei nostri laboratori e le attività sono gioco nel senso più alto del termine, ovvero dell'esplorazione di sé, del proprio mondo interiore e il potere di attivare risorse sconosciute, cosa che ben sanno i bambini.